Al via oggi in Italia l’aumento delle sigarette: ecco l’aumento su ogni pacchetto

Il prezzo delle sigarette aumenta da oggi. La novità è dovuta alla legge di Bilancio del governo Meloni, che di fatto aumenta le accise sui tabacchi. Nel testo della manovra è previsto, in un passaggio specifico, che il costo delle sigarette venga aumentato di una ventina di centesimi a pacchetto. In generale, poi, l’esecutivo ha annunciato anche una stretta ulteriore sul fumo, come spiegato nelle scorse settimane dal ministro Schillaci. Insomma, l’aumento del prezzo potrebbe essere solo il primo passo di una battaglia molto più ampia. In ogni caso si parte dal passaggio più semplice: alzare l’accisa e aumentare gli introiti per lo Stato.

Opened pack full of cigarettes closeup


All’articolo 122 della legge di Bilancio si legge:
Per le sigarette, l’ammontare dell’accisa e’ costituito dalla somma dei seguenti elementi:a) un importo specifico fisso per unita’ di prodotto, determinato, per l’anno 2023, in 28 euro per 1.000 sigarette, per l’anno 2024 in 28,20 euro per 1.000 sigarette e, a decorrere dall’anno 2025, in 28,70 euro per 1.000 sigarette;b) un importo risultante dall’applicazione dell’aliquota di base, di cui alla voce “Tabacchi lavorati”, lettera c), dell’allegato I, al prezzo di vendita al pubblico »
Dal passaggio evidenziato è chiaro che l’aumento per il 2023 è solo un primo passo. Nel 2024 e nel 2025 il prezzo delle sigarette crescerà ancora, anche in maniera più sostanziosa.